Opportunità formative del Liceo classico della comunicazione

Tantissime e pregevoli le opportunità formative del Liceo classico della comunicazione. Come l’incontro dello scorso 13 gennaio nell’auditorium dell’Istituto con Giuseppe Lupo, professore di letteratura italiana contemporanea presso l’Università Cattolica di Milano e vincitore del Premio Campiello nel 2011 con “L’ultima sposa di Palmira” (Marsilio, 2011).

L’evento, molto apprezzato dagli studenti e dedicato al valore della parola e alla scrittura di un romanzo, si inserisce nell’ampia offerta formativa del Liceo classico della comunicazione, un moderno percorso di studi che integra il tradizionale programma del Liceo classico con una formazione culturale capace di dare senso, valore e verità ai diversi linguaggi della comunicazione oltre che di orientare gli studenti verso un uso consapevole e una produzione creativa, critica e responsabile dei processi comunicativi.

Al biennio sono infatti attivati, con il supporto anche di esperti, corsi di comunicazione teatrale e di cinema, di comunicazione via web, di giornalismo e di comunicazione musicale. Per il triennio sono previsti corsi di comunicazione editoriale e di Debate, oltre che moduli di comunicazione e creazione di contenuti social, corsi di cinema con l’adesione al “Premio Gavioli International” e di teatro antico con la partecipazione al festival “Thauma. Teatro antico in scena”, che mette in gara spettacoli del repertorio classico greco e latino.

Completano l’offerta curricolare del Liceo classico della comunicazione incontri con professionisti del mondo della comunicazione, visite a redazioni giornalistiche, emittenti televisive e radiofoniche, case editrici ed esperienze di varia natura come l’immancabile partecipazione al Salone del libro di Torino.