Spazio al dialogo

“Sguardi che s’incrociano”, Mathelda Balatresi

Uno spazio pensato per ospitare contributi, lavori, riflessioni di studenti, docenti, esperti  … capaci di animare un dialogo costruttivo, fonte inesauribile di pensiero e di condivisione.

Ma perché dare spazio al dialogo?

Per rispondere, è necessario riscoprire tutta la potenza e la nobiltà della parola dialogo.

Diálogos rimanda a quel logos – inteso sia come “discorso” (oratio) sia come “ragione” (ratio) – che “attraversa” (dia-) e distingue gli uomini dalle bestie prive di logos (áloga zôa) e li unisce, creando comunità.

Nei tempi attuali, in cui la realtà fisica sembra essere stata sostituita da quella digitale, è utile domandarsi dove possa verificarsi questo “attraversamento della ragione”.

Ebbene, occorre forse superare il dualismo on/off, responsabile di tante alienazioni, e considerare la tecnologia come un’espressione della creatività e della razionalità dell’uomo, la sintesi di cultura della mano e cultura del cervello, come il nome stesso indica: téchne, reso felicemente in latino con ars, e logos “ragione”.

Non possiamo infatti non riconoscere che uno dei numerosi contributi della tecnologia è proprio quello di creare un nuovo “ambiente”, il che significa nuovi pensieri, nuove relazioni, nuovi stili che entrano nella vita di tutti i giorni e che, in condizioni difficili come quelle che stiamo vivendo, possono aiutarci a costruire un ponte di condivisione tra gli uomini (dia-logos): il dialogo!

Da qui nasce il nostro SPAZIO AL DIALOGO: un luogo-non luogo in cui giovani e adulti, alunni, docenti ed esperti si incontrano e si confrontano in merito alle diverse visioni del mondo, e mettono in comune (cum) il proprio dono (munus), alimentando così il senso della comunità – intesa come condivisione e reciprocità del dono – e il valore della relazione umana.

Sabrina Torno

Allora contribuiamo a questo spazio: de nobis fabula narratur “è di noi che si parla in questo racconto”!


Clicca per leggere i contributi:


LIS: comunicare senza barriere, Classe 1BC


Commento a “La mia sera”, Chiara Dartizio, 2GL


Riflessioni sulla quarantena, Rodríguez Mundo Gloria Estefany, 2GL


Hidden talents, prof. Tiziana Croci e i suoi alunni di 4DL, 4GL, 4HS


La situazione è occasione, prof. Antonella Straface


Cari professori …, dott. Davide Scheriani


La coscienza del virus, Federica Spallaci, 5HS


Study Here, Go Far! - Seguici su Instagram!