Liceo Sportivo

LICEO SCIENTIFICO STATALE

GALILEO GALILEI

PROCEDURA della QUALITÀ

PIANO DIDATTICO

MATERIA : Discipline Motorie e Sportive

Anno scolastico 2017/2018

INSEGNANTI: Mischis Antonella,

Coordinatrice: Lampugnani Raffaella

FINALITA’ della SEZIONE di LICEO ad INDIRIZZO SPORTIVO

La sezione ad indirizzo sportivo del liceo scientifico ha come obiettivo l’approfondimento delle Scienze Motorie Sportive e di una o più Discipline Motorie, perseguendo comunque quelle finalità generali che, il Dipartimento di Scienze Motorie Sportive, pienamente esplicita.

In particolare, lo studente che intraprenderà tale ciclo di studi, dovrà sapersi orientare all’interno di un quadro culturale, importante per l’acquisizione di conoscenze, sia in campo scientifico, tecnologico e digitale, che letterario-umanistico, fondamentali per la sua formazione Umana e professionale.

Alla fine dei cinque anni lo studente dovrà aver sperimentato una vasta gamma di esperienze tecnico-pratiche in campo motorio e scientifico, fondamentali: per una progressiva consapevolezza corporea e per il raggiungimento di una pratica motoria e sportiva significativa per un personale benessere psicofisico.

Le discipline, ad impianto prevalentemente scientifico: matematica, fisica, scienze naturali e le stesse DisciplineSportive, permetteranno l’acquisizione di principi di igiene dello sport, fisiologia, traumatologia sportiva, per una sana e corretta attività ludico-sportiva. In particolare le Scienze Motorie Sportive e le Discipline Sportive favoriranno l’acquisizione dei regolamenti, della metodologia dell’allenamento e della progressione didattica, che caratterizzano le principali attività sportive, non dimenticando l’importanza della pratica sportiva per soggetti disabili.

OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

Primo biennio

Il monte ore di Discipline Sportive, per il primo biennio, è di 99 ore, 3 ore settimanali. Tale disciplina ha la peculiarità di essere modulare per cui, per esigenze didattiche e/o convenzioni e progetti con enti esterni, l’orario settimanale potrà subire delle modifiche.

Alla fine del primo biennio, il percorso didattico- scolastico, arricchito con interventi di esperti nei diversi settori, avrà favorito lo studente nel suo processo di apprendimento degli elementi di base della fisiologia, della biomeccanica, della metodologia dell’allenamento, dei meccanismi mentali e di produzione dell’energia applicati al movimento.

Dovrà inoltre aver acquisito le nozioni basilari relative alla valutazione, al fine di saper misurare oggettivamente una prestazione e valutare consapevolmente il proprio operare. Infine, la programmazione iniziale dovrà prevedere delle attività per riconoscere eventuali lacune tecnico-pratiche pregresse , recuperarle e impostare un progressivo affinamento delle abilità e il potenziamento delle capacità motorie.

La programmazione annuale dell’insegnante di Discipline Motorie dovrà quindi mirare al raggiungimento dei seguenti obiettivi:

1-Fitness e allenamento

costo energetico dell’attività

adattamenti cardio-circolatori e respiratori

sviluppo muscolare

metodi e test di misurazione

metodologia dell’allenamento finalizzata alla consapevolezza delle attività trattate

2- Attività sportive competitive e non

attività di “loisir” e “en plein air”

nozioni di fisiologia dell’esercizio fisico

3- Sport individuali

teoria e pratica dell’atletica leggera

orienteering

elementi e pratica di due sport

4- Sport di squadra

Teoria e pratica di almeno due sport di squadra

Arbitraggio e giuria

Aspetti e norme tecniche per la prevenzione

Strumenti

Giochi popolari, .giochi didattici e sportivi in forma globale,giochi non tradizionali,

Tecniche di rilassamento, stretching,

Tecniche finalizzate ad una maggiore consapevolezza di sé e ad un migliore controllo corporeo.

Lavoro a stazioni, percorsi, attività sportive

Danze popolari

Esperienze motorie in ambiente naturale: mare, montagna, lago e fiume.

Uscite didattiche e viaggi di istruzione.

Consulenza di esperti.

Lezioni teoriche.

Mezzi

Attrezzature sportive

Libri di testo

Strumenti digitali ,aule LIM, laboratori informatici.

CRITERI DIDATTICI (metodologia, strumenti):

Il metodo cercherà di essere adeguato agli obiettivi, partendo da un rapporto di fiducia e di disponibilità con e tra gli studenti, che miri a stimolare la loro motivazione mediante la proposta di contenuti e attività adeguati ai loro bisogni e alle loro capacità. Si cercherà di favorire il dialogo e la riflessione, per stimolare gli studenti ad una continua presa di coscienza delle tappe che si susseguono per arrivare all’obbiettivo, delle difficoltà che si incontrano, del loro ruolo e delle modalità che ognuno deve trovare per superarle. Si ritiene inoltre che la presa di coscienza di ciò che avviene dentro di sé possa portare ad un livello più approfondito gli schemi motori e ad una migliore comprensione del ruolo dell’attività motoria nel quotidiano, con la non secondaria conseguenza che, stimolando le capacità di analisi, di riflessione e di associazione si concorrerà in modo positivo allo sviluppo dell’organizzazione del pensiero. Si favorirà un metodo di apprendimento induttivo per dare ampio spazio alle potenzialità degli studenti, senza trascurare, dove l’obiettivo lo esiga, il metodo deduttivo con percorsi cioè già definiti e precostituiti. Il tipo di apprendimento privilegiato mirerà alla produzione di un “APPRENDIMENTO INTELLIGENTE”, che porti modificazioni strutturali positive nel sistema nervoso dello studente e in particolare ne promuova la plasticità, condizione indispensabile per lo sviluppo di quelle capacità di adattamento all’ambiente che consente alla persona di agire e intervenire in esso senza esserne dominata. Si cercherà, a questo fine, di utilizzare metodologie che partano da esperienze globali e, attraverso analisi percettive, elaborazioni verbali e organizzazione concettuale degli elementi acquisiti, ritornino ad affrontare l’esperienza in modo arricchito ( importante allora il ruolo dell’errore come stimolo e non come punizione ). Si effettueranno inoltre lavori differenziati per gruppi di livello, al fine di favorire il recupero degli alunni in difficoltà.

VERIFICHE:

Si stabilisce di effettuare un numero minimo di due verifiche quadrimestrali. In caso di diversa scansione temporale, deliberata in Collegio Docenti, che preveda una ripartizione didattica diversa nei due periodi dell’anno si fissano: almeno due valutazioni nel primo periodo e almeno tre nel periodo più lungo. La programmazione delle stesse avrà come obiettivo la valutazione dello studente in tutte le sue componenti, riconoscendone il percorso didattico-educativo e valorizzando non solo gli apprendimenti pratico- teorici specifici delle Discipline Motorie Sportive ma anche quelli culturali e valoriali In particolare si valuterà il miglioramento delle:

Capacità fisiche e condizionali

Capacità operative e sportive

Conoscenze teoriche

Raggiungimento di obiettivi educativi: socializzazione, autonomia personale, collaborazione.

Le verifiche programmate, secondo scansione temporale deliberata, saranno quindi di diversa tipologia, al fine di valutare i gli aspetti della persona in toto, così come richiesto a livello ministeriale. Si potranno quindi utilizzare e attività pratiche (test, giochi di movimento, giochi di squadra e combinazioni motorie..) e questionari a risposta aperta, chiusa, multipla, relazioni, ricerche, griglie da completare, lavori di ricerca per approfondire attività pratiche.

Strumenti:

pratica di attività motorie e sportive individuali e di squadra

prove di valutazione di qualità e funzioni diverse

lavori di gruppo

questionari scritti

schede di osservazione

interrogazioni brevi e guidate

Il conseguimento degli obiettivi didattico-educativi specifici sarà verificato nel rispetto dei principi di validità, affidabilità e obiettività.

VALUTAZIONE : criteri generali, definizione dei livelli minimi di sufficienza.

Nel processo di valutazione si prenderanno in considerazione:

il risultato rispetto all’obiettivo specifico

il miglioramento in considerazione del percorso di apprendimento

la partecipazione intesa come impegno, partecipazione alle attività proposte e disponibilità al dialogo educativo.

Il livello di partecipazione ed l’impegno saranno valutati, si terrà quindi conto delle “giustificazioni” utilizzate che incideranno sul risultato delle singole prove e della valutazione presentata agli scrutini. Si intende per “giustifica” la non partecipazione dello studente alla lezione in quanto privo degli strumenti necessari o impossibilitato a farla (sono esclusi gli esoneri temporanei accompagnati da certificato medico).

Per gli studenti esonerati verranno valutati il coinvolgimento nel lavoro svolto (ruolo di arbitro ecc.) e le conoscenze teoriche.

Si definisce NON SUFFICIENTE una partecipazione ed un impegno non adeguati dello studente, che non permettano un minimo cambiamento nelle competenze pratiche e/o teoriche richieste. Per quanto riguarda i contenuti si fa riferimento alla programmazione didattica del docente di materia.

ATTIVITÀ DI RECUPERO – SALDO DEL DEBITO FORMATIVO

Qualora lo studente non avesse raggiunto la sufficienza, nel primo periodo, per lacune in tutto o parte del programma o per mancanza di impegno e partecipazione nelle attività proposte, questi dovrà recuperare attraverso percorsi, deliberati in Collegio e indicati dall’insegnante :

itinere: lo studente ricevute precise indicazioni di lavoro dall’insegnante, dovrà superare:

una prova pratica per valutazione insufficiente relativamente alle competenze pratiche,

una prova scritta per insufficienze relative alle competenze teoriche.

Qualora lo studente dovesse evidenziare, anche nel corso del secondo periodo, carenze, dovute in particolar modo a scarsa partecipazione e impegno discontinuo, gli insegnanti del Dipartimento sono concordi a proporre in sede di scrutinio l’insufficienza. L’eventuale saldo del debito consisterà in una prova scritta che, se non superata , sarà seguita da un colloquio, così come deliberato in C.D..

Tutte le attività proposte potranno svolgersi nelle seguenti strutture e spazi:

Palestre e spazi esterni al liceo,

Ala nuova del liceo

Parco Castello e parcheggio adiacente

Parcheggio adiacente al liceo

Via Macello: rettilineo asfaltato lungo Olona

Strutture sportive necessarie per l’attuazione del programma ipotizzato

Strutture convezionate

Le indicazioni delle linee guida verranno applicate dal docente nelle proprie classi, verificate le situazioni di partenza e le esigenze tecno-pratiche dei propri studenti. In particolare nel piano iniziale dei docente si espliciteranno le attività in programma per l’anno scolastico in corso e gli enti a cui si farà riferimento


Classe prima

Liceo scientifico ad indirizzo sportivo

Primo trimestre

Mese

MODULI

pratica

teoria

Settembre

Ottobre

Gennaio:

Ore: 16

Lunedì: 14.00-16.00 Liceo

Modulo sulla: “resistenza”,

metodologia e mezzi di valutazione

5 Mulini gennaio

8 ore

2 ore

6 ore
Ottobre

Aprile:

Ore: 8

Collaborazione esperti del C.A.I. Legnano

mercoledì 13.00-15.00 Liceo

Modulo sull’

orientamento”:

attività di orientamento in classe e en plein air.

Uscita Didattica con esperto Aprile

4 ore

4 ore

Novembre

Ore: 12

Collaborazione esperti del B.Fit Legnano

mercoledì 13.00-15.00 B.Fit

Modulo sulla:

forza- resistente”,

Metodologie di allenamento e controllo posturale

8 ore

4 ore

Dicembre

Ore: 5

Ripasso e conclusione verifiche3 ore

test di laboratorio

2 ore

Pentamestre

Gennaio

Febbraio

Marzo

Collaborazione esperti del A.M.G.A. Legnano

Mercoledì 12.00-14.00

Modulo sul :

Nuoto”,

didattica stile e dorso.

20 ore

10 ore

Febbraio

Collaborazione maestri di sci

Modulo sullo:

Sci”

progressione didattica e attività in ambiente naturale

9 ore

3 ore

MarzoModulo sul :

Nuoto”,

didattica stile e dorso

3 ore

test di laboratorio

AprileModulo sull’

orientamento”:

uscita didattica

4 ore

uscita didattica

Aprile

Maggio

Mercoledì 12.00-14.00

Collaborazione esperti

Rugby Parabiago

Mercoledì 13.00-16.00

Modulo

Rugby touch”

progressione didattica

Incontro con giocatore Rugby Parabiago:

metodologia e traumatologia dello sport

8 ore

3 ore

presso il campo di Parbiago , data da destinarsi

2 ore

Study Here, Go Far! - Seguici su Instagram!