Gallery – Scambio

SCAMBIO CON LA POLONIA

Quest’anno scolastico, dal 28 settembre al 4 ottobre, una rappresentanza di studenti dalla città di Torun in Polonia è stata ospite della nostra scuola.
I ragazzi sono stati accolti da alcune famiglie dei nostri studenti e hanno condiviso con loro una settimana molto intesa, impegnati in visite culturali del nostro territorio, attività a scuola e anche in altri istituti scolastici .


 SCAMBIO CON  L’ARGENTINA


Dal 2013 un gruppo di studenti argentini dell’Istituto Dante Alighieri di Villa Carlos Paz nel distretto di Cordoba, accompagnati dal loro presidente e da alcuni dei loro docenti, sono nostri ospiti e condividono lezioni, attività didattiche e culturali con i nostri allievi.

Gli studenti dell’istituto D. Alighieri, dalla scuola primaria alla secondaria, seguono lezioni di lingua e cultura italiana; infatti questo istituto si pone come obiettivo quello di mantenere e rafforzare la conoscenza della cultura e delle radici dei loro nonni che hanno lasciato l’Italia molti anni fa.

 Alla fine del loro percorso di studio superiore gli studenti effettuano un viaggio d’istruzione della durata di un mese in Italia e sono graditi ospiti del Liceo Galilei per 7 – 10 giorni.


Studenti australiani al Liceo Galilei di Legnano

Dall’1 al 7 dicembre un gruppo di ragazzi provenienti da Geelong (Australia) è stato ospite del nostro liceo. Pochi giorni ma pieni di emozioni.

Prima di tutto c’è stata l’attesa, iniziata già alla fine dello scorso anno scolastico, quando nelle nostre case è arrivata la richiesta di ospitalità: un semplice modulo da compilare che ha creato un po’ di scompiglio in famiglia. Sì, perché non è stato così facile decidere. I nostri impegni scolastici, uniti ai ritmi lavorativi dei nostri genitori, ci avrebbero permesso di dare degna accoglienza ad uno di questi ragazzi? Alla fine è prevalso il desiderio di provarci, abbiamo compilato il modulo, partecipato alle riunioni organizzative e l’1 dicembre eravamo in aeroporto ad aspettarli, con ancora nel cuore trepidazione ed incertezza. Sono bastati il primo abbraccio ed i primi sorrisi per fugare ogni dubbio. Una volta a casa è stato come essere uno in più in famiglia. Abbiamo parlato in “inglesiano”, un po’ in inglese e un po’ in italiano, ma ci siamo (quasi) sempre intesi alla perfezione.

La vicepreside Prof. Ornella Ferrario e la coordinatrice del Dipartimento di lingue Prof. Clelia Nebuloni hanno predisposto un programma molto intenso che ha previsto uscite sul territorio, a Milano e a Stresa, conferenze al liceo, lezioni di cucina allo IAL e una cena al maniero di Legnarello. Non sempre noi studenti italiani abbiamo potuto accompagnarli, ma i momenti trascorsi insieme ci hanno permesso di intrecciare relazioni e di gettare il seme di un’amicizia che va oltre qualunque distanza. Ora che sono partiti ci unisce il legame di questa esperienza e, soprattutto, il desiderio di rivederci, magari in Australia!

È doveroso ringraziare il nostro Liceo, i professori italiani e australiani che si sono occupati dell’organizzazione, le famiglie ospitanti e tutti coloro che ci hanno permesso di vivere al meglio questa settimana. È con esperienze come queste che si può davvero capire come la Scuola con la S maiuscola non esaurisca il proprio ruolo sui banchi, ma debba offrire occasioni di crescita, d’incontro, di scambio e di apertura verso il resto del Mondo.
Elisa Piccini (IV B)


Ho incontrato  virtualmente alcuni docenti australiani circa 14 anni fa.
È nata un’intesa, una condivisione di principi legati alla formazione dei nostri giovani, alle opportunità che possano favorire uno sguardo oltre l’orizzonte, per  aprirsi a confronti e nuove amicizie, per conoscere nuovi scenari non  da semplici  osservatori, ma attraverso le persone che li animano.
Iniziò così l’idea di un gemellaggio tra il nostro liceo e due scuole di Geelong e l’istituzione di un progetto di scambi individuali, per offrire agli studenti delle nostre scuole la possibilità  di reciproca ospitalità.
Un’opportunità entusiasmante che si ripete anno dopo anno, che ha permesso di trasformare l’intesa in amicizia, anzi, in molteplici amicizie,  che ha unito giovani, insegnanti e famiglie.
Sono da poco ripartiti i nostri ospiti, 13 studenti accompagnati dai loro docenti, Maria, Tom e Fulvia, lasciando la traccia di un legame e il desiderio di raggiungerli, la prossima estate, nella loro affascinante terra australiana.
Ornella Ferrario

 

 

Study Here, Go Far! - Seguici su Instagram!